Home

La nostra storia

In aprile del 2016, dopo una gestazione durata più di un anno, grazie ad una proficua collaborazione tra associazioni del territorio, ha avuto avvio la storia del “Il Cantiere per un Lavoro Solidale”. Si tratta di una iniziativa che prova a dare alcune risposte alle persone che sono più esposte alla crisi economica, a quelle persone che hanno perso il lavoro e stentano a ritrovarlo, offrendo loro occasioni di lavoro.

A rendere possibile l’idea: le Caritas di Quinto e S. Cristina e le associazioni Casa di Michela, Casa S. Cassiano e Respiro. Associazioni del territorio che da tempo svolgono utili servizi attraverso il volontariato sociale. Dal 2018 si è aggiunta anche la Caritas delle parrocchie di Zero Branco, parrocchie che fanno parte della Collaborazione Pastorale di Quinto di Treviso e Zero Branco.

In questi anni il progetto ha avviato un laboratorio di Sartoria, uno spaccio di oggetti per la casa e mobili usati ed offre servizi quali: tinteggiatura di spazi, piccoli traslochi e sgombero di cantine, manutenzione di giardini, aiuto alle persone anziane nella realizzazione di piccoli orti, servizi presso aziende terze attraverso progetti sociali.

Al 31 dicembre 2018 circa 90 persone in difficoltà sono state ascoltate dagli operatori del Cantiere. Ad ognuno di loro è stato proposto un personale percorso fatto di occasioni di lavoro e piccoli momenti formativi, ben 53 hanno aderito al progetto.

Il Cantiere si trova nella nuova zona industriale di Quinto, in Via Dell’Arma di Cavalleria al civico 9. Aperto tutti i giorni tranne domenica e lunedì, alla mattina dalle 9:00 alle 12:00 (laboratorio di sartoria, spaccio oggetti per la casa e mobili usati).

L’operato del Cantiere è reso possibile dai volontari che, mettendo a disposizione il loro tempo, consentono di tenere aperto lo spaccio dell’usato. Grazie poi ai maestri d’arte è possibile garantire i servizi di sartoria e l’affiancamento necessario alle persone in cerca di occasioni di lavoro. Invitiamo, pertanto, tutti i pensionati che desiderano aggiungersi alla nostra squadra di farsi avanti. A chi invece è in momentanea difficoltà diciamo di scegliere la strada di un colloquio con i nostri operatori per trovare insieme nuove opportunità.